Vaxxed The Movie's Del Bigtree Responds to John Oliver's Vaccine Tirade
Best of Dan Olmsted: Raspberries, Pesticides and Polio

La Scalata della Glaxo (Glaxo's Rapid Rise in Italy)

Northern ItalyBy John Stone (Traduzione di GM)

John Stone wrote about the ascent (la scalata) of Glaxo on June 21st of this year. Below is an Italian translation that we hope will find its way across the pond to our friends in Italy. We support Italy's health choice and parent community as they fight against the tough new mandates and financial penalties now in place.

(English version here)

Mentre il parlamento italiano si accinge a votare nuove drastiche leggi per aumentare il numero dei vaccini obbligatori rivolti alla fascia pediatrica, sarebbe forse utile ripercorrere le origini dell'accordo che ha portato alla conquista della Divisione Vaccini della Novartis da parte della Glaxo.

La scalata inizia ad Aprile 2014 poco dopo la controversa decisione da parte della Commissione per le Vaccinazioni e l'Immunizzazione del Regno Unito (JCVI) di raccomandare l'uso in età pediatrica del vaccino Bexsero della Novartis per la Meningite B (una delle vaccinazioni obbligatorie sul nuovo calendario vaccinale italiano), decisione presa dal neo presidente Andrew Pollard che, caso vuole, sia anche lo sviluppatore principale del prodotto. Meno di un anno prima il Ministro della Sanità Jeremy Hunt aveva fatto pressione sulla JCVI per raccomandare il Bexsero, ma l'accordo non c'era stato.

La decisione viene presa durante il secondo incontro presieduto dal Prof. Pollard senza che nessuno dei presenti abbia pensato di sollevarsi dell'incarico per conflitto di interessi e senza necessità di votare. Questa decisione ha dato un grande impulso commerciale al prodotto che fino a quel momento stentava ad affermarsi sul mercato.

A capo del Dicastero per la Cultura, la Comunicazione e lo Sport durante i primi anni del governo di coalizione Cameron, Hunt ha dimostrato di avere interessi in comune con l'impero mediatico di Murdoch ed ha scambiato comunicazioni inappropriate con James Murdoch, cosa che non gli ha impedito di diventare Ministro della Sanità nel 2012 e, ad oggi, è il solo ministro rimasto al suo posto da allora nonostante la grande impopolarità e sfiducia dell'opinione pubblica. L'impero mediatico Murdoch è notoriamente stato l'iniziatore della implacabile campagna contro Andrew Wakefield che ha messo in discussione la sicurezza del vaccino MPR a partire dal 1998, mentre a Febbraio 2009 James Murdoch è stato nominato membro del Consiglio della Glaxo con mandato di difendere la reputazione della casa farmaceutica. Nei giorni successivi inizia una nuova serie di attacchi nei confronti di Wakefield. Murdoch si è ritirato dal consiglio della Glaxo nel gennaio 2012 dopo che il suo nome è stato all'origine di controversie. La Glaxo, o il suo predecessore SKB, ha prodotto il vaccino MPR che è stato ritirato in Canada tra il 1987 e il 1988 e nel Regno Unito nel 1992 e che è stato oggetto di un procedimento legale di cui Wakefield è stato testimone.

La nomina di Pollard ha evidentemente favorito la richiesta del Ministero della Sanità Hunt (ed il nuovo vaccino anti Meningococco B è stato usato come strumento politico per le elezioni generali britanniche del 2015). Mentre la Segreteria del JCVI ha continuato a difendere la nomina di Pollard nascondendola dietro un labirinto di norme complesse, è difficile comprendere come uno scienziato possa esse interpellato a decidere del futuro di un prodotto che egli stesso produce, così come non sarebbe possibile per un architetto presiedere una commissione per decidere di un suo stesso progetto! Senza alcun pudore Pollard ha successivamente tenuto un meeting sponsorizzato dalla Glaxo nel Settembre 2015 al Royal College di Pediatria e Salute Infantile sotto il titolo:

Evening of Evidence
Vaccination Science to Policy
Introduction of new vaccines to the UK vaccine schedule with limited evidence of efficacy [sic]: Meningococcal group B and maternal pertussis vaccination

(Serata di prove
Dalla scienza vaccinale alle strategieIntroduzione di nuovi vaccini nel calendario vaccinale UK con limitata evidenza di efficacia: la vaccinazione contro il meningococco B e la pertosse maternal)

Un altro allontanamento dalle regole e dal buon senso è avvenuto a febbraio 2016 quando il JCVI è stato ospite del professor Pollard ad Oxford. Il vaccino Bexsero B, adesso obbligatorio per i bambini italiani, non solo ha un'efficacia limitata ma sono stati denunciati seri effetti avversi in 1 somministrazione su 50 su un campione di ragazzi dai 10 ai 25 anni, secondo il foglietto illustrativo del prodotto della FDA (Agenzia USA per gli Alimenti ed i Medicinali).


Secondo un articolo apparso sulla pagina Web della Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco ( http://www.fedaiisf.it/l-accordo-di-glaxo-con-novartis-verona-e-centrale-nello-sviluppo-gsk/ ) l'AD di Glaxo ITALIA Daniele Finocchiaro, ha parlato più di due anni fa dell'accordo raggiunto con il governo italiano:


"ho incontrato il ministro Lorenzin ed altri membri del governo che hanno manifestato la sensibilità del governo verso le aziende che investono, che creano posti di lavoro ed opportunità per i giovani. Insomma, abbiamo iniziato con il piede giusto. Una tale sensibilità non è da trascurare nei palazzi romani. Per quanto ci riguarda, Andrew Witty (AD della Glaxo) ha fatto poche richieste: regole chiare e stabilità in cambio di un forte investimento nella ricerca avanzata e nella produzione. Avevamo intenzione identiche."


Mentre un governo italiano debole e senza dubbio corrotto aveva messo i suoi occhi suoi soldi della Glaxo ed era pronto a sacrificare i bambini italiani sull'altare di un moderno Erode, la Glaxo era probabilmente ancora più concentrata sull'accordo per l'acquisizione del vaccino Bexsero della Novartis. Gli obiettivi della Glaxo sono cambiati con l'arrivo del professor Pollard alla JCVI. Il giornale FiercePharma scriveva a inizio anno:

"Realizzando una massiccia operazione di swap con la Novartis, Witty ha allontanato la Glaxo dai costosi medicinali oncologici indirizzandola verso un alto volume di vaccini a basso costo e verso prodotti farmaceutici da banco. Il vaccino Bexsero contro il meningococco gruppo B, rilevato dalle mani della Novartis, ha continuato la sua ascesa ed ha raddoppiato le vendite del 2015 fino ad assicurarsi 390 milioni di sterline (486 milioni di dollari) in quell'anno. La società continuerà ad investire per aumentare la capacità di produzione dei vaccini, ha affermato l'amministratore delegato Simon Dingemans nel corso della conference call Q4."

Fino alla fine del 2013 Andrew Witty è stato anche "protagonista senza incarichi esecutivi" (titolo equivalente a quello di Presidente) al Ministero UK delle attività Economiche e quindi un membro senior del governo britannico alle Infrastrutture.

In quanto Direttore del Gruppo Vaccini di Oxford che ha sviluppato il Bexsero, il Prof. Pollard presiede il suo stesso organismo di finanziamenti, la Fondazione Vaccini Jenner, con il Vice Presidente e Direttore Sanitario della Glaxo Biologicals Dott. Norman Begg, mentre il Presidente del comitato è il Dott. David Salisbury il quale nel 2013 era a capo del Dipartimento di Salute e Immunizzazione e a capo del gruppo che aveva invitato il Prof. Pollard a presiedere il JCVI.

Il professor Pollard è anche sotto indagine del Mediatore Europeo circa i conflitti nell'Agenzia Europea del Farmaco dopo le denunce della Nordic Cochrane (Fonazione Nord Europea indipendente che si occupa di ricerca scientifica di alta qualità, ndt). Lo scorso dicembre il quotidiano Le Monde riportava quanto segue:

"Ci chiediamo perché l'Agenzia Europea del Farmaco abbia sollevato alcuni esperti dalle decisioni in quanto coinvolti nel conflitto di interessi mentre il presidente di uno dei gruppi Ema, Andrew Pollard di Oxford, è stato mantenuto al suo posto. Quest'ultimo in particolare ha condotto quattro studi finanziati dalla Glaxo o Sanofi tra il 2010 ed il 2014. Inoltre, secondo le nostre informazioni, nelle sue dichiarazioni di interessi all'Agenzia Europea del Farmaco ha omesso di menzionare gli aiuti finanziari concessi alla sua fondazione da parte dei produttori di alcuni noti vaccini. Non c'è stata risposta alle domande di Le Monde circa questo argomento."

La Fondazione Nordic Cochrane rimproverava all'EMA di non aver indagato i danni da vaccino HPV che includono il Cervarix prodotto dalla Glaxo. Problematiche che includono irregolarità nella gestione dei dati, mancata presa in considerazione e mancata comunicazione di opinioni mediche sui danni di questi vaccini, l'assenza di prove che garantiscano l'innocuità degli adiuvanti di alluminio (usati in molti vaccini inclusi il Cervarix ed il Gardasil).
In mezzo a tanta incertezza questi numerosi intrecci sono più indesiderati del solito nella vita di un Paese.

Un ringraziamento a Pietro Monari

John Stone è l'editore inglese della rivista Età dell'Autismo

Aggiunta:
Queste sono delle considerazioni aggiuntive.

Mentre i media ed i politici restano dalla parte dei vaccini, in UK è ampiamente risaputo o si ha quanto meno il sospetto che Jeremy Hunt abbia intenzione di demolire il SSN dall'interno (il quale è sempre sull'orlo del collasso finanziario). Una prova di questo è la creazione della PHE, Agenzia Salute Pubblica Inglese (simile all'italiano Epicentro Iss, ndt): gruppi come JVCI e il Gruppo Vaccini Oxford, entrambi guidati dal prof. Pollard ed entrambi in stretto contatto con le case farmaceutiche, sono sotto il controllo della PHE ma, se chiediamo al Ministro della Sanità, risponderanno che la PHE non ha nulla a che vedere con loro o con il Ministro, e forse non è neppure sotto l'egida del Parlamento, più una situazione de facto che rispettosa del diritto.

Un altro elemento della situazione attuale è la campagna di odio del gruppo che afferisce a The Times (gruppo Murdoch, ndt) contro Andrew Wakefield: feroce, persecutoria, gratuita e mendace. Sono sicuro che sappiano cosa stanno facendo. La situazione resta immutata nonostante Murdoch abbia lasciato il gruppo Glaxo più di cinque anni fa. 

Si legge in un articolo FiercePharma del 20 giugno 2017:

"L'elemento chiave del massiccio swap Novartis, il vaccino Bexsero della Glaxo contro il meningococco B, è la punta di diamante degli ultimi bilanci economici. Situazione destinata a restare immutata secondo gli analisti che questa settimana hanno previsto che sia il vaccino Shingrix che i prodotti al momento in preparazione frutteranno più di 1 miliardo di dollari ciascuno entro il 2022.


Nella sua ultima proiezione, la EvaluatePharma ha previsto che il Bexsero della Glaxo farà più che raddoppiare le vendite arrivando a incassare 1,17 miliardo di dollari nel 2022. Solo l'anno scorso ha fruttato 528 milioni..."

Per dare impulso al Bexsero dopo lo swap Novartis, la GSK ha trovato velocemente un accordo con il governo UK sul prezzo al fine di promuovere un programma di immunizzazione nazionale. Dopo questo accordo la domanda era così alta che la Glaxo è rimasta a corto del prodotto ed i centri privati ne sono rimasti sprovvisti. Da allora gli approvvigionamenti sono aumentati e la Glaxo si prepara a sfruttare al massimo i vaccini. La società ha iniziato a marzo la costruzione di una fabbrica da 175 milioni di dollari in Germania dove prevede di spostare la produzione di tre dei quattro prodotti attualmente prodotti a Sandoz in Austria.


Una nuova dichiarazione del Prof. Pollard indica che egli vorrebbe incrementare le dosi di Bexsero da somministrare ai bambini del Regno Unito (attualmente tre dosi tra i 2 ed i 12 mesi) con ovvi aumenti delle vendite ma scarse evidenze di efficacia.

Comments

Feed You can follow this conversation by subscribing to the comment feed for this post.

Angus Files

Pollard drunk with power and going for it and his glass being filled by the Murdochs....


Pharma for Prison

MMR RIP

Verify your Comment

Previewing your Comment

This is only a preview. Your comment has not yet been posted.

Working...
Your comment could not be posted. Error type:
Your comment has been saved. Comments are moderated and will not appear until approved by the author. Post another comment

The letters and numbers you entered did not match the image. Please try again.

As a final step before posting your comment, enter the letters and numbers you see in the image below. This prevents automated programs from posting comments.

Having trouble reading this image? View an alternate.

Working...

Post a comment

Comments are moderated, and will not appear until the author has approved them.

Your Information

(Name and email address are required. Email address will not be displayed with the comment.)